in

Curare la sordità: è possibile? Come?

economiablog mobile

La sordità è una delle patologie più comuni del nostro paese. Ne soffre la quasi totalità degli anziani, tanto che la condizione uditiva dopo i 65 anni prende il nome di presbiacusia. Già solo con questo nome viene indicata la normale diminuzione della capacità uditiva che avviene dopo questa età. Comunque, sono molti anche i bambini che nascono con questa patologia congenita, cioè presente al momento della nascita. La stima è che la sordità interessi 1 bambino su 1000 nati vivi. Si tratta dunque di una malattia diffusa anche tra i più piccoli.

Un tempo, coloro che nascevano sordi erano destinati a non accedere al linguaggio e, per questo, a restare costretti in una condizione di analfabetismo. Inoltre, non era insolito che questi bambini venissero ritenuti poco intelligenti a causa della loro mancata acquisizione linguistica. Pertanto, non c’è da stupirsi se questo piccoli venivano lasciati a casa da scuola o confinati in classi speciali.

Oggi, grazie ai numerosi progressi compiuti dalla medicina, la sordità è un problema contrastabile. Ci sono infatti alcune metodologie per curare la sordità. Queste metodologie sono diverse a seconda del tipo di sordità, dell’età del paziente e della gravità. In questo articolo, vediamo le due metodiche principali.

La protesi acustica: supporto per tornare a sentire

La protesi acustica è il rimedio contro la sordità più usato e conosciuto. Si tratta di un dispositivo da inserire nel condotto uditivo. Questo dispositivo amplifica il suono esterno e con esso le sue onde. Tali onde sono in grado di far vibrare, per una variazione pressoria, gli ossicini presenti nell’orecchio. In seguito questa vibrazione fisica viene trasformata in un impulso elettrico dal nervo, che corre verso il cervello.

Contrariamente a quanto si pensi, comunque, la protesi acustica non è adatta solo agli adulti, ma anche ai bambini piccoli. Ci sono diversi bambini, nati con una perdita uditiva, che la portano. Di solito, però, questa metodica risulta efficace per perdite uditive che non sono troppo alte. In termini di decibel, infatti, la protesi acustica è utile per sordità che vanno fino ai 70 dB di perdita. Sotto a questa cifra, però, la protesi ha delle serie difficoltà di funzionamento.

In aggiunta, è bene notare che la protesi è un dispositivo che amplifica le onde, quindi trasmette il suono in modo meccanico. Lo stessa fa l’orecchio sano. Tuttavia, ci sono sordità in cui la trasmissione meccanica del suono funziona benissimo, ma manca il funzionamento del nervo. In questi casi, la protesi è del tutto inutile.

Curare la sordità con l’impianto cocleare

Se la parte meccanica della trasmissione del suono funziona, ma il problema si rileva nella parte finale dell’orecchio, cioè dove inizia il nervo acustico, occorre una soluzione diversa da quella già detta. La miglior soluzione in questo caso è l’impianto cocleare. Si tratta di un impianto che viene indossato tramite un’operazione chirurgica, in grado di far udire il suono senza l’aiuto dell’orecchio in sé.

L’impianto è provvisto di un microfono per captare i suoni e di una bobina dove elaborarli. In seguito esso li trasmette ad una catena di elettrodi che viene inserita nella chiocciola, una struttura dell’orecchio interno collegata al sistema nervoso. Le funzionalità di questo impianto sono eccellenti ed esso è perfetto per il trattamento dei bambini piccoli, nati sordi. Tuttavia, è bene sapere che il suo insediamento avviene con un’operazione abbastanza complessa, che prevede l’abbattimento di alcune strutture ossee e il lavoro ravvicinato con le meningi. Per questo una delle sue complicanze più comuni è la meningite. Comunque, questo impianto è consigliato nel caso di sordità molto gravi. Se realizzato da bambini consente, dopo una riabilitazione, di condurre una vita praticamente normale.

Molti eseguono una riabilitazione in una casa di cura, scopri i vantaggi.

What do you think?

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Il Tampone Covid-19 Di Noi Test

    Medicina tradizionale vs rimedi naturali