in

Sport di primavera: meglio correre o camminare?

Ritardante naturale suifans in offerta

Le giornate di allungano, le temperature salgono e molti sportivi si chiedono se per mantenersi in forma sia meglio correre o camminare.

In entrambi i casi si tratta di due attività sportive salutari. Tuttavia, mentre camminare è una attività che possono fare tutti, correre è uno sport che richiede determinate condizioni fisiche e un buon livello di allenamento.

Camminare: una attività per tutti

Il fatto che camminare sia una attività adatta a tutti e che faccia bene alla salute non è certo una novità. È la prima attività che i medici consigliano sia a chi è in sovrappeso, sia a chi soffre di patologie cardiache.

La camminata, infatti, rappresenta un esercizio naturale, che non sovraccarica il cuore né la muscolatura, a condizione di svolgere l’attività in modo conforme alle proprie caratteristiche e senza esagerare.

Non solo possono camminare gli anziani e coloro che soffrono di patologie, ma è un esercizio adatto anche a chi è convalescente dopo un infortunio o una malattia, le donne in gravidanza e nel post-partum.

Se si cammina tutti i giorni, i primi benefici si iniziano a vedere fin dalle prime settimane: riattiva il metabolismo, contribuendo a perdere peso, aiuta a sentirsi in forma e migliora il tono dell’umore.

Inoltre, quando si cammina non si è particolarmente esposti a infortuni, a condizione di scegliere terreni non troppo in pendenza e non troppo sconnessi. Se, invece, si è più esperti, una attività più intensa può contribuire a rinforzare i muscoli e a fare fiato.

La corsa: per chi è consigliata

A differenza della camminata, la corsa non è per tutti. O, almeno, è da gestire in modo più oculato. Alcune patologie sconsigliano la corsa, soprattutto se si è in forte sovrappeso. È meglio iniziare a camminare al proprio passo e trasformare lentamente la camminata in una camminata veloce, sempre però seguendo le indicazioni del proprio medico curante.

Anche chi è convalescente da un infortunio dovrebbe iniziare a correre solo quando il medico lo permette: la corsa espone più facilmente a traumi, lesioni e infiammazioni e potrebbe non essere indicata subito dopo un infortunio. In alcuni casi, può essere utile scegliere percorsi non troppo impegnativi e non sconnessi.

Se non si è molto allenati, è bene correre con una intensità non troppo elevata e aumentare la difficoltà in modo graduale.

Anche la corsa, così come la camminata, deve essere praticata in modo costante: gli esperti consigliano di fare almeno 2/3 sessioni alla settimana.

A parità di attività la corsa è più efficace della camminata, soprattutto se si ha intenzione di dimagrire, in quanto provoca un consumo di calorie maggiore.

Quanta attività è necessaria per dimagrire?

Molti sportivi si chiedono quanta attività debbano fare per iniziare a dimagrire. Sia nel caso della camminata sia nel caso della corsa, è molto importante svolgere l’attività in modo costante.

Maggiore è l’intensità dell’attività sportiva, più velocemente si bruciano calorie. Correre pertanto è una attività che permette di bruciare più calorie e in tempi più brevi: si calcola che, per bruciare le stesse calorie consumate in cinque minuti di corsa, ci vogliano quindici minuti di camminata.

L’ideale, dunque, per dimagrire è camminare tutti i giorni per almeno venti-trenta minuti. Se si mantiene questo allenamento in modo costante, senza dubbio si può far riattivare il metabolismo e bruciare tra 100 e 150 calorie, anche a seconda della velocità che si tiene.

Alcuni studi sembrerebbero dimostrare che mantenere una velocità di circa 4-5 km/h può essere un buon compromesso tra la camminata veloce e la corsa lenta. In questo modo, infatti, si riesce a mantenere un ritmo costante anche se non si è molto allenati.

La corsa è, invece, più adatta a chi vuole perdere peso più rapidamente o migliorare le sue performance di resistenza. In questo caso, può essere utile allenarsi 3-4 volte alla settimana per una mezz’ora, mantenendo una andatura un po’ più sostenuta.

What do you think?

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Agopuntura: che cos’è e come funziona

    Rinoplastica: cosa sapere prima di rifarsi il naso